Lo Zoo di Vincennes

 

Situato nel 12° arrondissement di Parigi (Île de France), lo zoo di Vincennes (precedentemente denominato Parco Zoologico del Bois di Vincennes, ad oggi Parco Zoologico di Parigi), svela ai suoi visitatori i segreti più inediti di 180 specie animali diverse, di cui 61 uccelli e 46 mammiferi.

ACQUISTA UN BIGLIETTO SALTA FILA

Il parco zoologico della capitale, in totale, ospita più di 2000 animali. Distribuiti su un territorio di oltre 14 ettari, e visibili attraverso un percorso di oltre 4 km, essi occupano biozone ben definite e corrispondenti al loro habitat naturale.

Il parco ospita anche una voliera e una serra tropicale per consentire a tutti gli animali di crescere nel migliore dei modi.

Strettamente relazionato al Museo di Storia Naturale, il Parco Zoologico di Parigi offre programmi di sensibilizzazione alla salvaguardia delle specie in via d’estinzione.

Scopriamo insieme le caratteristiche di questo giardino zoologico, situato nel cuore della « Ville Lumière ».

Punti salienti della visita

Percorsi

allées zoo de Vincennes
Sentieri dello Zoo di Vincennes

Questi ultimi sono larghi e spaziosi, ideali per una visita in famiglia (con un passeggino, ad esempio). Ciò è ancora più apprezzabile in caso di forte affluenza, per non intralciare gli spazi personali.

Recinti

lion zoo de Vincennes
Recinto dei leoni

I recinti sono davvero ampi e questo può essere spiazzante all’inizio, ma ciò rappresenta la volontà di garantire il massimo benessere degli animali.

 A causa della loro grandi dimensioni, i sentieri offrono molteplici punti di osservazione.

In alcuni luoghi sono stati allestiti degli spazi al coperto per ospitare i visitatori nei giorni di pioggia. É tutto molto pratico!

Vetrate

manchots zoo de Vincennes
 Bacino dei pinguini

Davanti ad ogni recinto ci sono dei vetri di grandi dimensioni con griglie molto sottili che permettono di scattare delle belle foto ricordo!

Segnaletica

signalétique parc zoologique de Paris
Messaggio per i visitatori

Ogni recinto è ben documentato: sono disponibili informazioni dettagliate su tutti gli animali osservati. Tuttavia può capitare che per via di una maggiore affluenza di persone, e per via delle loro piccole dimensioni, diventi difficile accedere a tutti i cartelli.

Pulizia e accoglienza

entrée zoo de Vincennes
Ingresso al parco

Niente da dire, il parco zoologico dell’Île de France è un luogo molto ben curato. C’è tantissima vegetazione, la quale permette di dimenticare che ci si trovi nel cuore della capitale. Il personale, inoltre, è molto piacevole e accogliente.

Animali

chien buissons zoo de Vincennes
Cane dei cespugli

Oltre ad animali più conosciuti come le giraffe, i leoni o le scimmie, sono presenti anche specie rare come il lamantino, chiamato anche cane dei cespugli o vipera pelaliade.

Servizi esclusivi

blob
Physarum polycephalum, comunemente chiamato «blob»

Nel 2019, il giardino zoologico parigino ha annunciato un’esclusiva mondiale: l’esposizione di un «blob», una creatura misteriosa di colore giallo, unicellulare, apparsa 500 milioni di anni fa. Quest’ultima colonizza principalmente le foreste e gli ambienti umidi, e ha la particolarità di potersi moltiplicare o dividere continuamente. É anche in grado di muoversi alla velocità di 1 cm/h, nonostante l’assenza di ali o arti. In teoria, è un essere immortale, una curiosità naturale da scoprire assolutamente!

Animazioni e arrivitá

soigneur otarie zoo de Vincennes
Esercizi con un leone marino

Queste ultime sono numerose durante tutto l’anno e non solo: alimentazione degli animali (lontre, lemuri, lupi, avvoltoi, giraffe, tapiri ecc.), esercizi veterinari, visite di gruppo guidate, conferenze, visite notturne relazionate all’evento Nuit Blanche, serate «Silent Zoo» (i visitatori passeggiano di notte nei veicoli del parco ascoltando musica elettronica trasmessa in cuffia), ecc. Tanti modi per apprezzare lo zoo parigino da un’altra prospettiva.

soigneur zoo vincenne
Un guaritore con un leone marino

Lo zoo offre anche un’attività molto apprezzata: guaritore per un giorno. Per un’intera giornata puoi affiancare un guaritore che ti introduce al suo mestiere, ti fa scoprire i dietro le quinte del parco, ti rivela informazioni inedite sullo zoo e ti propone di partecipare al nutrimento degli animali (lamantini, uccelli della Grande voliera o lemuri) come apprendista.

A completare il percorso ci sono anche quiz e percorsi ludici per bambini (e adulti). Essi invitano all’azione ed insegnano allo stesso tempo. Ad esempio, puoi fare un salto in lungo per cercare di competere con il puma, oppure puoi provare il percorso a piedi nudi: è un’esperienza sensoriale il cui obiettivo è quello di percepire meglio la consistenza dei suoli e la diversità degli ambienti naturali in cui si muovono gli animali del parco: sabbia fine, aghi di pino, mele di abete, tronchi di legno.. e persino il fango!

Sponsorizzazione

caïman nain de Cuvier
Il caimano nano di Cuvier, uno degli animali da adottare

É possibile adottare un animale a scelta per un anno. Di cosa si tratta? É semplice! Le donazioni che farai serviranno, in modo diretto o indiretto, al benessere della specie: cura degli animali nella vita quotidiana, studio della specie animale nel suo ambiente d’origine, educazione delle popolazioni locali alla conservazione degli animali, sostegno ad associazioni di protezione e di difesa degli animali, ecc.  

Durante tutto l’anno, lo Zoo ti invia notizie sull’animale adottato, offrendoti vantaggi esclusivi come un invito a un’anteprima dello Zoo.

Un’iniziativa che permette di sensibilizzare fin dalla più giovane età alle sfide della biodiversità naturale. Non può che essere approvata !

Ristorazione

restaurant le Siam zoo de Vincennes
Il Siam, ristorante dello zoo

Sono state allestite due aree picnic. Non c’è bisogno di pagare per poter pranzare in uno dei due ristoranti del parco, o per comprare uno spuntino nei chioschi situati ai quattri angoli dello zoo.

Punti da migliorare

Tariffe

photo entrée zoo de Vincennes Avenue Daumesnil
Affluenza

Il prezzo dei biglietti d’ingresso è un po’ alto, soprattutto se si va al parco con tutta la famiglia. Ma va bene, relativizziamo. Non dobbiamo dimenticare che la cura degli animali è costosa, così come la manutenzione del parco.

Per rendere redditizia la tua visita al parco zoologico parigino, rimani per diverse ore e non esitare a tornare per poter osservare gli animali che non sei riuscito a vedere durante la prima visita.

Ti consigliamo di acquistare anche un biglietto salta fila in anticipo, online, per poter beneficiare di sconti e, soprattutto, per non dover fare la fila per recuperare i tuoi posti.

Atmosfera

rocher zoo de Vincennes
La Grand Rocher

Anche se il parco dà un’impressione meno evidente della ristrutturazione avvenuta nel 2014, alcuni elementi come la Grand Rocher, alta 65 metri e simbolo dello zoo, danno ancora un’impressione «artificiale».

Animali

girafes zoo de Vincennes
Recinto delle giraffe

A volte gli animali si nascondono, sia a causa dei bambini che fanno rumore, sia a causa del caldo e sia perché, semplicemente, amano vivere nascosti, così come farebbero nel loro habitat naturale (è il caso dei lupi).

A volte è difficile distinguere la minima traccia di vita nei recinti. Questo è il pruncipale concetto dello zoo nella sua versione moderna in quanto privilegia il comfort dell’animale a scapito delle esigenze dei visitatori. Un piccolo male per un bene importante, no?

lionne Parc Zoologique de Paris
Lionne

Si può anche notare l’assenza di grandi animali (elefanti, orsi o tigri), ma a Vincennes, chiaramente, non c’erano le condizioni per accogliere tali specie a livelli ottimali. La volontà del Parco Zoologico di Parigi è quello di privilegiare specie a rischio d’estinzione o sconosciute al pubblico, cosa che non si può non apprezzare. Tuttavia, è possibile osservare giraffe, leoni e persino rinoceronti.

Video

Ecco un breve video che ti darà un’idea su ciò che scoprirai nel parco.